S.C.U.D.O.

Chi sono

L’Ordine della Madonna Nera era un antico ordine di esorcisti autorizzato dal Vaticano, che nel Medioevo fu molto attivo nella caccia alle streghe e a tutte le creature sovrannaturali presenti in Italia. Ai giorni nostri Don Michele Troma, da sempre interessato alla lotta in prima persona contro il Male e le sue Creature, ha deciso di riunire tutte le sue forze. Ha riunito i migliori esorcisti e cacciatori che conoscesse, richiamando anche l’antico Ordine dei Cavalieri Portaspada per dare un impronta più militare alla missione. Ha così creato un gruppo di specialisti con cui dare la caccia definitiva a tutte le creature sovrannaturali, che all’alba del 2015 prende il nome di S.C.U.D.O.

Obiettivi

I cacciatori stanno lavorando su vari obiettivi, che tutti portano all’estinzione definitiva di tutte le creature sovrannaturali dalla faccia della Terra. Don Troma è riuscito infatti ad impossessarsi di due cose: il Tabula Umbrae, un antico tomo ancora da decifrare, ma che riporta le formule e i rituali necessari per scatenare un maremoto nel mondo sovrannaturale; e i Progetti Godan, Tyr ed Hel, studi compiuti dai nazisti in tempo di guerra su come assoggettare completamente mutaforma e vampiri.

Alleanze e inimicizie

  • Figli di Roma: Nemici dichiarati. La convivenza di San Pietro nella loro città non è mai stata semplice, e negli ultimi tempi il farsi sempre più intraprendenti dei cacciatori ha messo più in allarme i Figli di Roma.
  • Lupi Novi: Nemici dichiarati. Le azioni dei cacciatori colpiscono indifferentemente tutti gli immortali, e i Lupi Novi contrattaccano quanto gli altri. Il risentimento è ulteriormente inasprito dal progetto Tyr.
  • Karisen: Nemici dichiarati. Il Vaticano rappresenta un notevole pericolo per i Karisen da molto tempo. Soprattutto considerata la pista di indagine imbastita su di loro da decenni e riaperta pericolosamente dalla recente cattura del capofamiglia.
  • Clan Corvino: Alleanza infranta. I Corvino sono alleati del Vaticano fin dai tempi del padre di Mattia, e sono stati alleati per le prime tre trame della saga. Adesso, le cose sono cambiate.
  • Clan Draculesti: Nemici dichiarati. Manca la comprensione di base tra creature sovrannaturali e cacciatori di immortali.
  • Oracolo: Nemici dichiarati. In quanto sacerdotessa pagana, e persona che non è più davvero considerabile come essere umano, anche la Sibilla è nella lista nera del Vaticano.
  • Dodecapoli: Nemici dichiarati. Come per tutte le creature sovrannaturali, i cacciatori del Vaticano rappresentano un nemico per la Dodecapoli.
  • Fibonacci: Nemici sotterranei. La caccia alle streghe è finita solo perché sono sparite: nascosti, i maghi sfuggono alla presa del Vaticano. A conoscenza, un cacciatore si comporta esattamente come con qualsiasi sovrannaturale.
  • Sentieri liberi: Dipende dal personaggio.

Personaggi notabili ed altre amenità

Tutta la strategia dei cacciatori del Vaticano, al momento, segue le direttive di Don Michele Troma. Il capo dello S.C.U.D.O. è un vecchio sacerdote del Cristo che ha combattuto con ferrea determinazione e credo invincibile tutti gli immortali che gli si sono parati sulla strada. Suo amico di vecchia data era il Gran Maestro dei Portaspada, Don Mosé Silvestri (PNG), morto durante l’attentato di Deimos in Vaticano. Al momento a reggere le sorti dell’Ordine come braccio sinistro del Troma è Alberto Zola, riferimento per tutti i Cavalieri Portaspada. Sostegno fisico del Troma è poi il cacciatore Tommaso Falcucci, che negli anni l’ha affiancato e poi o sostituito sul campo nell’affollarsi delle missioni.

La base operativa dei cacciatori è lo Stato del Vaticano, con annesse strutture apposite, biblioteca, archivi, armeria e mezzi di trasposto dedicati. Di rilievo anche i laboratori in Svizzera, dove sono state condotte le più recenti ricerche sul progetto Hel, e pare che anche in Argentina siano presenti delle basi in cui trasportare il materiale più scottante molto lontano dall’influenza di Roma.

La crociata dei cacciatori contro il mondo immortale è dichiaratamente di stampo cristiano cattolico. Michele Troma agisce in nome del Signore, ed Egli ha un disegno chiaro e preciso: così esorta tutti i tuoi figli a combattere assieme a lui. I cacciatori sono spesso animati da Fede ardente, ma non basta per salvarli dagli scrupoli morali: ognuno deve imparare a convivere a modo suo con il mestiere che fa. Esistono poi cacciatori affiliati agli Ordini per denaro o motivi di vendetta personali, ma devono sempre ricordarsi del contesto in cui si muovono.

Referenti

Per i Cacciatori il membro dello Staff di riferimento è Tarquinia Prisca. Se avete dubbi su situazioni, personaggi, trame che coinvolgono i cacciatori, chiedete al Generale. Nessuno s’intende di gente agguerrita come lei.